Ex direttore della zecca degli Stati Uniti: il Bitcoin è una sfida seria

2,6 miliardi di dollari non fanno male al Credit Suisse. E ‘tempo per le grandi banche per ottenere la concorrenza.

E’ l’ora delle Bitcoin formula

Edmund C. Moy, l’ex direttore della zecca americana statunitense “The Mint”, ha fatto qualche onda nella comunità Bitcoin formula la scorsa settimana quando ha condiviso su Twitter il suo entusiasmo per le valute digitali. Le osservazioni di Moy sono state una risposta al contratto da 2,6 miliardi di Credit Suisse in cui la grande banca svizzera si è scusata per aver aiutato i clienti nell’evasione fiscale. All’ombra di questi titoli, il 38° direttore della zecca statunitense si è spinto oltre e ha detto che le monete digitali potrebbero essere la risposta ai problemi attuali del sistema finanziario attuale: https://www.forexaktuell.com/it/bitcoin-formula-recensioni-opinioni/

Accumulo del patrimonio con gli immobili
Attraverso la piattaforma Crowdinvesting Zinsland potete integrare il vostro portafoglio: investite in un progetto di vostra scelta e assicuratevi un rendimento fino al 7% con scadenze tra i 10 e i 30 mesi. Questo mese riceverai anche un bonus di 100€* per il tuo investimento iniziale.

potenziato da finativo
“2,6 miliardi di dollari non fanno male al Credit Suisse. E ‘tempo per le grandi banche per ottenere la concorrenza. E’ l’ora delle valute digitali”.

Ma non bastava. Moy ha poi pubblicato un breve articolo il 23 maggio su come Bitcoin si sta evolvendo nella “rivoluzione dei sistemi di pagamento”.

Ha scritto di Bitcoin formula:

“Il Bitcoin formula e l’idea che sta dietro di esso cambierà la nostra tradizionale idea di moneta”. L’intero articolo esamina i punti di forza e i punti deboli di Bitcoin, con Moy che assume una posizione sorprendentemente ottimistica su Bitcoin e il suo impatto sul mercato finanziario globale: https://www.geldplus.net/it/bitcoin-formula-truffa/

Bitcoin annulla i monopoli di Stato
Moy ha anche detto che con le valute digitali, alcuni gravi inconvenienti delle valute Fiat possono essere aggirati. In particolare, dice che le valute digitali potranno togliere ai governi il monopolio delle valute:

“Essi sopportano un basso rischio di rottura, a differenza delle valute degli stati sovrani (come i greci o, in generale, l’Unione Europea).

Moy è positivo su queste caratteristiche, anche se si è reso conto che questa innovazione può danneggiare il suo ex datore di lavoro. Ha aggiunto: “Puoi estrarre i Bitcoin. Non c’è bisogno di goffrare”.